Prosit

non una guida, non un elenco esaustivo, solo appunti personali destrutturati e ricomposti per evitare di commettere ciclicamente i medesimi errori e di converso riassaporare piacevoli scelte. in sintesi un aiuto per fare la spesa:
questo , quello NO.
vini e perché no anche “qualche” birra senza troppe spiegazioni poiché de gustibus non disputandum est.

BOLLICINE

CHAMPAGNE
Herbert Beaufort – Cuvée du Mélomane: (brut – delicato)
Laherte Frères – Blanc de Blancs: NO (brut nature – tagliente)
Moët & Chandon – Nectar Imperial: (demi sec – moderna ambrosia)
Mumm – Cordon Rouge: NO (brut – insignificante)
Philippe Gilbert – 100% pinot noir: (brut – beverissimo)
Piper-Heidsieck – brut: (la norma)
Pommery – brut Royal: (armonico)

CRUASE’
Bellaria: (senza spigoli)
Bruno Verdi: NO (involuto)
Percivalle: NO (senza gloria)

PROSECCO
Fratelli Martini – Casa Sant’Orsola Raboso Rosè: (di carattere)
Nino Franco – Primo Franco: (a tutto pasto)
Serafini & Vidotto – Bollicine di Prosecco: NO (extra dry)

SPUMANTE
Abate Nero – extra brut: NO (vinoso)
Alvise Amistani – il Capolavoro: (brut – delicato)
Ariola – Lintrigo: NO (extra dry – lento)
Ariola – Metodus: (brut – ricco)
Bellavista – Cuvée: (brut – pulito)
Borgo Supremo – Next Step: (saten)
Bosio – Brut: (senza impegno)
Ca’ del Gè – Millesimato Brut: (superba interpretazione del pinot nero) E.E.E.
Ca’ di Frara – Oltre il Classico Nature: NO (da capire)
Ca’ di Frara – Oltre il Classico Rosè Riserva: (con le palle)
Cabanon – D.O.M. Cabanon: (chardonnay+sauvignon blanc+pinot grigio – infinito)
Castello di Stefanago – Ancestrale Brut (giallo): (alta definizione)
Castello di Stefanago – Metodo Classico Brut: (facile)
Castello di Stefanago – Muller: (speziato)
Castello di Stefanago – Rosè Brut 12 mesi: (acidamente fresco)
Castello di Stefanago – Rosè Brut 24 mesi: NO (arrendevole)
Cavalleri – Blanc de Blancs: (brut – non banale)
Ceci – Rock Otello Dry Nero: (extra dry – alternativo)
Ceci – Rock Otello Dry Rosso: NO (extra dry – immaturo)
Collavini – il Grigio: NO (brut – leggero)
Conte Vistarino – 1865: NO (brut – moscio)
Enrico Gatti – Brut: (eppur delicato)
Enrico Gatti – Brut millesimato: NO (sottotono)
Faccoli – Brut: NO (un compromesso)
Faccoli – Extra Brut: (champagnolo)
Faccoli – Rosè Brut: (insolito)
Ferrari – Brut: (chardonnay – l’asticella trentina)
J.P. Chenet brut: NO (banale)
La Costa – Secretum Rosè: (brut – cazzuto)
Marchesi di Montalto – Tersilio Marchesi Fondatore: NO (riserva brut – spento)
Monsupello – Brut millesimato: (corposo)
Monsupello – Nature: (li merita tutti) E.E.E.
Marchesi di Montalto – Costagrossa: (brut – sobrio)
Moncarlo – Madreperla: (brut – sprezzante)
Percivalle – Pinegar Metodo Classico: NO (light)
Percivalle – Vsq Metodo Classico (chardonnay): NO (piccolo)
Quaquarini – Pinot Nero brut: (profumato senza eccessi)
Rolet – Coeur de Chardonnay: NO (crémant du jura – leggero)
Rossetti & Scrivani – Pinot Nero Brut Metodo Classico: (così deve essere)
Rossetti & Scrivani – Nove’: NO (troppo proseccoso)
Serafini & Vidotto – Bollicine Rosè: (brut)
Torrazzetta – Pavarolo Rosso: NO (croatina – spuntato)
Uccellaia – Rosa Rosae Rosam: (barbera+croatina+sauvignon – fresca consistenza) E.E.E.
Zanasi – Intrigante: NO (lambrusco rosè – modesto)

VINI BIANCHI

FALANGHINA
Ante Hirpis: NO (cerchio alla testa)

INCROCIO MANZONI 6.0.13
Carmina: (sentori di mela)

LAMBRUSCO
Cottafavi – Latum: (frizzante – sperimentale)

MALVASIA
Ariola – Forte Rigoni: (frizzante – aperitavibile)

PIGNOLETTO
Zanasi – Before: (frizzante – accattivante)

PINOT GRIGIO
Bressan: (ramato – uno spettacolo!) E.E.E.
Terpin – Sialis: (non filtrato)

RIBOLLA
Iermann – Vinnae: NO (nulla di che)

RIESLING
Sauer – troken auslese: (minerale)

SAUVIGNON
Cantarutti: (intenso)
Ceci – Otello: NO (frizzante)
Minini – Alydar: (equilibrato)
Paraschos – π (pi greco): (aspro)
Terlan – Quarz: (compiaciuto)

TIMORASSO
Vigneti Massa – Derthona: (grasso)

TRAMINER
Forchir – Glére: (floreale)

UVAGGI
Bigi – Orvieto Classico secco: NO (insipido)
Bressan – Carat: (tocai friulano+malvasia+ribolla gialla – arancione)
Funaro – Viveur: NO (inzolia+muller thurgau – sempliciotto)
Maria Pia Castelli – Stella Flora: (pecorino+passerina+trebbiano+malvasia – esplosivo)
Marisa Cuomo – Fiorduva: (ripoli+fenile+ginestra – denso) E.E.E.
Senatore – Alikia: (greco bianco+traminer – pieno)

VINI ROSSI

AMARONE
Cantina di Negrar: (rotondo nonostante naso pungente)
Villabella – classico: NO (superfluo)
Villabella – Fracastoro: (basico)

BARBERA
Agrima – Smentià: (bouquet non indifferente)
Ca’ del Gè – Grignolona: (fruttosa)
Cà del Santo – Riva delle Viole: (lieve frizzantezza)

BAROLO
Fontanafredda – Serralunga d’Alba: (easy)

BONARDA
Ca’ de Rosa: (frizzante – con carattere)
Cà del Santo – Rosso Passione: (bomba)
Cabanon: NO (frizzante – povero)
Fratelli Agnes – Cresta del Ghiffi: (frizzante – profumato)
La Costaiola – Giada: (frizzante – il giusto mezzo)
Luca Bonizzoni – Biò: (frizzante – inaspettato)
Martilde – Ghiro Rosso d’inverno: NO (evancescente)
Montù: NO (fin troppo decisa)
Quaroni – Mons Acutus: (frizzante – spensierata)
Vercesi Ivano – Il Montecalò: (alcolemica)

BUTTAFUOCO
Monteguzzo (Calatroni): (persistente ma non troppo)

CABERNET SAUVIGNON
Cà del Santo – Sù Rus: (leggero)
Calepino – Kalos: (non rovinato dal barrique)
Casa Defra – 1404 colli berici: (leggero)
Grillesino – Ceccante: (compatto)
Piera Martelozzo – Porta Vinaria: NO (impersonale)
Romigberg – Cor: (tosto)
Tenuta Ca’ Vescovo: NO (piatto)
Tenuta Polvaro: NO (acidulo)
Thurnhof – Riserva: (promettente)

GATTINARA
Paride Iaretti: NO (acerbo)

GRUMELLO
Nino Negri – Valtellina Superiore: NO (insignificante)

GUTTURNIO
Ca’ Rossa frizzante: NO (impreciso)
Campana frizzante: NO (retrogusto metallico)
Cardinali – Nicchio: (preponderante)
Cardinali – Tomà: (frizzante – gioioso)
Cordani – Magia: (frizzante – pieno di gusto)
Il Poggiarello – Perini&Perini: (frizzante – lo standard)
La Caminà – Il Nero: (frizzante – verace)
La Ciocca frizzante: NO (insapore)
La Torretta frizzante: NO (senza arte nè parte)
Le Torricelle – Milione rosso: (importante)
Lusenti frizzante: (equilibrato)
Montesissa – Ronco Stagnino: NO (frizzante – sovrastimato)
Piani Castellani frizzante: (normotipo)
Torre Fornello frizzante: (leggermente abboccato)
Uccellaia – Gutturnium: NO (duro)

LAGREIN [da bere dopo almeno 7 anni d’invecchiamento]
Meran – Lagrein Riserva: NO (chiuso)
Abtei Muri – Lagrein Riserva: (esplosivo)

LAMBRUSCO
Ariola – Marcello: (frizzante – carico)
Ariola – Primo Colle: (frizzante – da battaglia)
Barbaterre – Lambruscante: NO (frizzante – senz’anima)
Camillo Donati: NO (frizzante – nulla di che)
Cantina della Volta – Lambrusco di Modena: NO (spumante – non stupisce)
Cantina di S. Croce – Lambrusco di Sorbara: (frizzante – light)
Cantine Virgili – Loghino Dante: (frizzante – basico)
Cantine Virgili – Pjafoc Imperiale: NO (frizzante – manca di un quid)
Ceci – Otello: (frizzante – beverino)
Chiarli – Premium: NO (frizzante – colore affascinante)
Cottafavi – Albe e Nebbie: (frizzante – bello spigolo)
Cottafavi – Duro e Puro: (frizzante – agreste)
Cottafavi – Terre Basse: NO (frizzante – inutile)
Cottafavi – Ovest: (frizzante – abboccato il giusto)
Donelli secco: NO (frizzante – insapore)
Lini 910 – lambrusco rosato: (frizzante – aperitivabile)
Medici Ermete – Concerto: NO (frizzante – nulla più)
Montaldo – Rays: (frizzante – fortepiano)
Quarticello – Barbacane: (frizzante – un signor lambrusco)
Rinaldini – Vecchio Moro: (frizzante – secco)
Vigneto Saetti – Salamino di S. Croce: (frizzante – deciso)
Villa di Corlo: NO (frizzante – evitabile)
Zanasi – La Grasparossa: (frizzante – dolce solo al naso)

LANGHE ROSSO
Bussia Soprana: NO (barbera+nebbiolo+cabernet sauvignon – impersonale)

MARZEMINO
La Contessa – 9.9: (fruttato e poco alcolico)

MATERA MORO
Masseria Lanzolla – Mons Albius: NO (immemore)

MERLOT
Venica – Insieme: (senza riserve)

MORELLINO
Le Pupille: NO (scialbo)
Mantellassi – Mentore: (fresco)

NERO D’AVOLA
Duca di Castelmonte – Cent’Are: NO (profumi sgraziati)

PETIT VERDOT
Podere San Cristoforo: (semplice purezza)

PINOT NERO
Cà del Santo – Il Nero: NO (acerbo)

PRIMITIVO
Giuseppe Attanasio: (pieno ma leggero)
Mottura – Preula del levante: (fruttato)
Peruini – Segnavento: NO (flebile)

ROSSO CONERO
Umani Ronchi – Serrano: (morbido)

ROSSO TOSCANA
Brancaia – il Blu: (sangiovese+merlot+cabernet sauvignon – riempievole)

ROSSO VENEZIA GIULIA
Livio Felluga – Vertigo: NO (merlot+cabernet sauvignon – senza infamia)

SYRAH
Falesco – Tellus: NO (barricato morbido)
Planeta: (corposo)

UVA RARA
Mirù: NO (fiapo)

VALPOLICELLA CLASSICO
Fedrigo Luca – L’Arco: (agro)

VALPOLICELLA RIPASSO
Bolla: NO (limitato)
Salgari – Vajoi: (pieno)

UVAGGI
Ariola – Rosa Nera: (bonarda+barbera+cabernet+uva rara – complesso)
Bastianich – Vespa rosso: (merlot+refosco+cabernet sauvignon+cabernet franc – rotondo)
Bertani – Catullo: (cabernet sauvignon+merlot+oseleta – deciso aspigoloso)
Cà dei Frati – Ronchedone: (marzemino+sangiovese+cabernet – seppur spigoloso)
Cà del Santo – 50+50: NO (pinot nero+cabernet sauvignon – affievolito)
Cà del Santo – Carolo: (croatina+barbera+uva rara – pacioso)
Cabanon – Bernarda: NO (uva rara+vespolina+croatina – frizzante senza brio)
Cabanon – Vino del Bosco: (uva della cascina+uva rara+ughetta – superlative note dolci)
Ceci – Decanta: NO (cabernet+lambrusco – tutto packaging)
Gioioso: (frizzante – leggermente abboccato)
Luca Bonizzoni – Op9: (pinot nero+barbera+croatina – morbido)
Masseria Lanzolla – Lucerio: NO (merlot+negroamaro – immaturo)
Tommasi – Arele: (corvina+osella – pieno leggero)
Villa Job – Serious: (refosco+merlot+cabernet – senza solfiti)

VINI ROSE’

AGLIANICO
Ferrocinto – Dolcedorme: (fragoline di bosco)

BARDOLINO CHIARETTO
Corte Marzago: (giovane e fresco)

BOMBINO NERO
Pungirosa: (morbido)

ETNA ROSATO
Barone di Villagrande: (carico)

GAGLIOPPO
Garrubba – Cirò: NO (detonante)
Tenuta Iuzzolini – Lumare: (fresco nonostante i gradi)

NERO DI TROIA
Michele Biancardi – Rosè: (pungente)

VINI NOVELLO

BEAUJOLAIS NOUVEAU
Chateau de Pizay: NO (acquoso)

BARDOLINO
Sartori: (senza sforzo)

BIRRE

32 VIA DEI BIRRAI
Oppale: (caramellata)

ALMOND ’22
Farrotta: (farro e miele)

BABB
Omnia: NO (erbacea)

BALADIN
Erika: NO (al miele)
Isaac: (bianca)
Nazionale: (giovane)
Nora: (amabilmente alcolica)
Open: NO (open source – birra forte)
Wayan: (biologica)

BIERE DE TRADITION
St. Etienne: (ambrata doppio malto – delicatamente forte)

BIRRA AMARCORD
Gradisca: (bionda speciale)
Volpina: (rossa)

BIRRA CASTELLO
Doppio Malto: (a garganella)

BIRRA DEL BORGO
Duchessa: (saison – nobiltà al farro)

BIRRA DEL CONVENTO CARROBIOLO
O.G. 1048: NO (squilibrata)

BIRRA MORETTI
Friulana: NO (mela renetta)
Piemontese: (mirtillo rosso e riso)
Pugliese: NO (fico d’india e grano arso)
Siciliana: (zagara)
Toscana: NO (orzo e farro)

BIRRERIA ARTIGIANA VALLECELLIO
Anniversario: NO (troppo presente il timo)
Riso Ambrata: NO (si ferma al profumo)

BIRRIFICIO AMBROSIANO
Regina Nera: (una guinness alternativa)

BIRRIFICIO ARTIGIANALE ABBA’
La Farinela: (riso ad alta gradazione nascosta)
Nigra: (servire quasi a temperatura ambiente 15-18°)

BIRRIFICIO BEER IN
La Gil: (riso e mais – estiva)
L Babi: (dark strong belgian ale – profonda)
L Uluc: NO (american pale ale – adolescente)

BIRRIFICIO BQ
Cleopatra: (witbier – frizzantina)
Emma: NO (american wheat – slavata)

BIRRIFICIO CASTEL DEL MONTE
Costanza d’Aragona: (ambrata – erbacea)

BIRRIFICIO DEL DUCATO
Viaemilia: (beverissima)
Violent Femme: (hoppy saison)

BIRRIFICIO ITALIANO
VùDù: (weizen scura)
Bibock: (ambrata – eppur delicata)

BIRRIFICIO LAMBRATE
Brighella: NO (belgian speciality ale)
Gaina: (india pale ale)
Montestella: NO (helles)
Porpora: (doppio malto hopped bock)

BIRRIFICIO LARIANO
La Grigna: (pils – amarognola)

BIRRIFICIO MENARESTA
Felina: NO (ambrata alla cannella – ma non si sente)

BIRRIFICIO PIEMONTE
Frumentina: (weizen ambrata)
Magister Rossa: NO (bock)

BIRRIFICIO RURALE
3° Miglio: NO (american pale ale – troppo decisa)
Castigamatt: NO (black ipa – nasconde il grado alcolico)
Milady: (strong bitter – rossa tranquilla)
Oasi: NO (al miele – incerta)
Seta: (blanche – aperitivina)

BIRRIFICIO UN TERZO
Duca d’O: (american pale ale – fragrante)

BIRRONE
Cibus: (weizen bock – panosa)
Maranella: NO (mais – acerba)
Punto G: (bock ambrata – poco gassata)

BLOEMENBIER: (ai fiori)

BOSTEELS BROUWERIJ
Kwak: (ale belga – caramellata)
Triplel Karmeliet: (ai 3 grani – eccellente)

BRASSERIE D’ACHOUFFE
La Chouffe Blonde: (strong ale belga – pericolosamente beverina)
Chouffe Soleil: NO (banalmente fresca)

BRASSERIE DU BOCQ
Blanche de Namur: (bianca – servire molto fredda 2-4°)

BRASSERIE LEFEBVRE
Hopus: NO (inconsistente)

BRASSERIE LES 3 FOURQUETS
Lupulus bionda: (fresca d’alto grado)

BRAUFACTUM
Palor: (pale ale – estiva)

BREWDOG
Punk Ipa: NO (passion fruit amaricante)

CANTINE CECI
Camou: (saison – fresca)
Parma Oro: (golden ale – da lieviti del lambrusco)
P.D.Poule: (strong ale – pastosa)

CASCINAZZA monaci benedettini
Blond: (dissetante)

COLLESI BINI (Tenute Collesi)
1970 ambrata: NO (poca sostanza)
1970 rossa: NO (improbabile)

CROCE DI MALTO
Hauria: (bionda di colonia – fresca)

DUVEL
Tripel Hop 2015: NO (forte amara)

FABBRICA della BIRRA PERUGIA
American Red Ale: NO (vacua)
Calibro 7: (sprizzante)
Chocolate Porter: (in un sorso)
Golden Ale: (di corpo)
Suburbia: NO (punk)

FABBRICA DI PEDAVENA
Superior: (pils – fresca)

GREAT DIVIDE BREWING
Yeti: NO (imperial stout – troppo forte)

GUINNESS (st. james’s gate brewery)
Dublin porter: (a garganella – bassa gradazione)
West Indies porter: NO (alta gradazione immotivata)

HEATHER ALE
Alba scots pine: (ale – mosturizzata al pino)

HIGH & MIGHTY BEER CO.
Beer of the Gods: (da pasto)

I 3 BAGAI
Fuorigioco: (lager – aromatica)
La Mia: NO (ale – flebile)
Mahori: (ale – cazzuta)

LE CENCIE
La Brigida: NO (stout – solo amara)

LEFFE
Rituel 9°: NO (macigno)
Royale: (celebrativa)

MAREDSOUS
Blonde: (sei piacevoli gradi)
Brune: NO (inconsistente)
Triple: (con sciroppo di glucosio)

MICROBIRRIFICIO BELTAINE
Cervogia doppio malto: (delicata castagna al ginepro)

MICROBIRRIFICIO JEB
Rossa: NO (grezza)

O’HARA’S (Carlow Brewing Company)
Irish red: NO (qualunquista)

PAUSA CAFE’
Dui e Mes: (leggererrima – 2,5%)
Taquamari: (agrumosa)

PERONI
Gran Riserva Rossa: (morbida)

PORETTI (Birrificio Angelo)
3 luppoli Splügen: (lager – potabile)
4 luppoli Originale: NO (lager – insignificante)
5 luppoli Bock Chiara: NO (amarona)
6 luppoli Bock Rossa: NO (da affinare)
7 luppoli L’Estiva: (fresca – non filtrata)
7 luppoli La Fiorita: (primaverile – non filtrata)
7 luppoli La Mielizia: (autunnale – non filtrata)
8 luppoli Saison chiara: (abbondante)
9 luppoli India Pale Ale: NO (IPA light)
10 luppoli Champagne: NO (evanescente)

PRATOROSSO
Gaita: NO (indecisa al palato)

RETORTO BIRRIFICIO ARTIGIANALE
Black Lullaby: NO (nè carne nè pesce)

RIDGEWAY BREWERY
Foreign Export Stout: (pesantemente beverina)

RIEDENBURGER
Emmer Bier: (storica al farro)

SAMUEL SMITH OLD BREWERY
Oatmeal Stout: (rotonda)

SorA’laMA’
oooh!: (ale triplo malto – abboccata)

ST. BERNARDUS WATOU
Tripel: (d’abbazia – pienissima)
Wit: NO (bianca – vuota)

ST. GREGORY
(senza nome): (ale belga – da meditazione)
Auspicius: (d’abbazia – aperitavibile)

ST. PETER’S BREWERY
G-free: NO (senza glutine)
Organic Ale: NO (organica)

 

…empi il bicchier che è vuoto, vuota il bicchier che è pieno, non lo lasciar mai vuoto, non lo lasciar mai pieno.

facoltativamente commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...